Fino a 3-4 anni circa può capitare che le liti tra bimbi sfocino in calci, spintoni, graffi o tirate di capelli…molto spesso avvengono perché c’è un giocattolo conteso.
Fino a questa età se il fenomeno non è molto frequente non credo ci sia molto di cui preoccuparsi…il bambino non ha ancora imparato a mettersi nei panni dell’altro e non comprende la moralità dei suoi gesti!
Solo a 5 anni i bambini imparano ad usare le parole per difendersi,
attaccare e ferire… e diventano quindi molto più rari gli episodi di aggressione fisica.


Quello che potete fare, dai 3 anni in poi, è abituare vostro figlio, ad esempio quando gioca con voi, a rispettare alcune piccole regole all’interno del gioco cosicché cominci ad apprendere il concetto di non fare prepotenze mentre gioca con gli altri bimbi o con i fratellini.
Non ha molto senso provare a fare molto più di questo perché il bimbo ancora non ha maturato alcune capacità, come ad esempio l’empatia.

Se accade spesso che il tuo bimbo rubi i giocattoli dalle mani degli altri bimbi non sgridarlo con un tono rabbioso: fino a tre anni è un atteggiamento naturale ed istintivo, non ne capisce la morale! :-)
(Non vuole far del male di proposito!)
È quindi inutile dare uno schiaffetto o etichettare il bimbo dicendogli “cretino”, “ladro”, etc.
Credo che picchiare un bimbo, anche solo lievemente non serva mai a nulla… è dannoso dal punto di vista psicologico e non ha nessun valore educativo!
Non potete insegnargli a rispettare un altro bimbo se voi per primi non rispettate lui perché non sarete credibili! Picchiandolo gli insegnerete solo a sottomettersi quando ha paura e non perché comprende.
Stesso discorso vale se si etichetta un bimbo dicendogli “stupido”, “cretino”, “ladro”:
queste etichette non servono per farvi ascoltare e sono molto dolorose per il bambino (anche quando non sembra affatto)!

Piuttosto quello che potete fare è mostrargli che vi dispiace e che non approvate come si è comportato: “non mi piace quello che hai fatto, il gioco non è tuo, bisogna restituirlo”.
Restituite il gioco e spiegategli la regola con fermezza e decisione
“le cose degli altri non si prendono senza il permesso”.

Solo dopo i 4 anni il bambino comprenderà meglio il significato di un’azione aggressiva perché ora potrà imparare (se glielo insegniamo) ad immedesimarsi negli altri, a capirne le ragioni e i sentimenti e, attraverso l’empatia, imparerà a giudicare le cose non più solo dal suo punto di vista.
A questo punto prenderà consapevolezza che se compie un’azione aggressiva può provocare dolore all’altro bimbo quindi è arrivato il momento di spiegare al bimbo come mai non ci piace che strappi un gioco dalle mani di un altro bimbo o che lo picchi per ottenere ciò che vuole (spiegate le motivazioni di ciò che gli chiedete e
lasciate spazio alla discussione con lui, alle sue domande).
Se è lui l’aggressore cerchiamo di farlo immedesimare nell’altro bambino… facciamolo riflettere su come si sentirebbe lui se fosse al suo posto!

Quando non sappiamo chi dei due abbia cominciato o abbiamo qualche dubbio è bene, a meno che non si stiano facendo male, evitare di intervenire finché possibile; se si picchiano dividiamoli senza prendere le parti di nessuno.
Cerchiamo solo di farli riappacificare.

Meglio inoltre evitare:

1. di dare per scontato chi dei due abbia alzato le mani per primo e
rimproverarlo;
2. di chiedere sempre al fratello maggiore o al bimbo più grande di capire dandola sempre vinta al fratello minore o all’altro bimbo solo perché più piccolo.

© Copyright 2012. Tutti i diritti riservati. 03/10/2012
Autore: Dott.ssa Sara Siniscalchi

TI È STATO UTILE QUESTO ARTICOLO?
TU COSA FAI QUANDO IL TUO BAMBINO È COINVOLTO IN QUESTI EPISODI?
LASCIA IL TUO COMMENTO QUI SOTTO
!



COMMENTI ALL'ARTICOLO:

P.C. SCRIVE:
Questo articolo credo mi sia molto utile. Ho mio figlio che tutti i santi giorni mena e strappa capelli ai suoi compagni. Lui ha tre anni, io provo a fargli capire le cose ma lui dice anche bugie, sicuramente sbaglio anch'io perché le maestre mi dicono che qualche schiaffo ci vuole. Mi ritrovo sempre a fare discussioni con i genitori dei bambini che vengono trattati male da mio figlio e spesso mi sento in imbarazzo perché non so che fare. Non posso andare da nessuna parte che lui si comporta così no è capace a giocare e se qualche volta capita che non ha fatto nulla si becca la sgridata perché ormai ha la nomina....non so che fare aiuto come mi devo comportare? non so se è dipeso dal fatto che dorme male la notte

F.C. SCRIVE:
Bello. :-)

R.T. SCRIVE:
Domenica ci è venuto a trovare un bambino più piccolo di A. e lui non lo ha lasciato giocare con nessuno dei suoi giocattoli…anzi glieli strappava sempre dalle mani...mi è stato utilissimo questo articolo.

LA DOTT.SSA RISPONDE:
Grazie R!!! col tempo e la pazienza potrai insegnargli a condividere e lui imparerà!
A presto! :-)

F.C. SCRIVE:
Ottimo articolo! È importante far luce sulle competenze dei bambini... Per capire come comportarsi ad ogni età! grazie!!!

Figli timidi e solitari: come comportarsi? Cinque consigli se hai un bambino timido o solitario.Leggi l'articolo

Nove consigli per una crescita più equilibrata e serena dei propri figli.Leggi l'articolo

Come gestire gelosia e reazioni del primogenito quando nasce un fratellino?Leggi l'articolo

Come affrontare l'arrivo di un fratellino? Qualche consiglio.Leggi l'articolo

Tuo figlio odia il seggiolino? Qualche consiglio pratico per viaggiare bene!Leggi l'articolo

Allattamento A Richiesta? Al seno o artificiale? Risvolti psicologici e qualche consiglio!Leggi l'articolo

Come comportarsi nella Fase dei perché? Ecco 5 consigli.Leggi l'articolo

Come comportarsi nel Periodo dei No? 5 passi per affrontarlo nel migliore dei modi!Leggi l'articolo

Insegnare a tuo figlio l’amore per la lettura? I 7 segreti.Leggi l'articolo

Come leggere al tuo bambino? Ecco 7 consigli!Leggi l'articolo

Come favorire il linguaggio nel bambino? Ecco qualche suggerimento!Leggi l'articolo

Bambini e Videogiochi…come comportarsi?Leggi l'articolo

Cosa fare se tuo figlio dice parolacce?Leggi l'articolo

Bambini e sport? Ecco le 5 Regole d’oro da seguire se tuo figlio fa sport.Leggi l'articolo

Come giocare col proprio figlio? 8 segreti per offrirgli il regalo più bello!Leggi l'articolo

I segreti di un buon inserimento al nido o alla scuola materna! Come aiutare il tuo bambino…Leggi l'articolo

Cosa fare quando i bimbi litigano o si picchiano?Leggi l'articolo

Sarà viziato o capriccioso? Quante regole dare ad un figlio e come darle!Leggi l'articolo

Fino a che età è giusto allattare?Leggi l'articolo

Pipì a letto? Cosa fare e come comportarsi!Leggi l'articolo

Come fare per togliere il pannolino?Leggi l'articolo

Incubi notturni?Leggi l'articolo

Come ascoltare efficacemente i propri figli.Leggi l'articolo

I Bambini e la TV?
Quanta e come.
Leggi l'articolo

Lettino o Lettone?Leggi l'articolo

Mangerà abbastanza?Leggi l'articolo

Svezzamento?
9 consigli per gestirlo al meglio.
e-book scaricabile

7 passi per imparare a gestire un bimbo che non dorme. e-book scaricabile

Balbuzie?
7 Consigli super-utili
per aiutare il tuo bambino.
e-book scaricabile

Problemi a tavola con il tuo bimbo?
Come comportarsi per gestire al meglio tuo figlio ed il rapporto con il cibo.
e-book scaricabile

*Nome:
*Cognome:
*Indirizzo e-mail:
*Commenta questo articolo: